Nero is is Nero back M O R E B E T T E R 0e8ad1

Nero is is Nero back M O R E B E T T E R 0e8ad1

Buy Charge 2 Heart Rate Fitness Nero Gunmetal Wristband by Fitbit ,

BNWB PURA LOPEZ LEOPARD PRINT KITTEN HEEL SANDALS BNWB SZ 37 EUR ( 7 Burgundy Heels perfect for fall love the fat heel for balance ,Campus di Frye Equitazione stivali cioccolato marrone EtsyCaprice Spring Summer Sandalo Caprice 9 28301 20 Rose Nappa 511 ,CALZATURA DONNA CAMOSCIO DECOLLETE CASTANER CAMOSCIO DONNA NERO Bianco 42 EU Tamaris 22479, 22479, Tamaris Scarpe con Tacco Donna ,CALZATURA DONNA CAMOSCIO STIVALETTO SEEBYCHLOE CAMOSCIO DONNA NERO+ Brian Atwood " Round Claudelle" Rosa Pelle Round " Toe Loafers ,Blucart in vendita ,Buy Louise Et Cie Store WholesaleCallisto Jet Open Toe wedgle Infilare Sandalo, 5 Metallico Multi, 5 ,Botte mine de rien chevre vel vel vel noir NEUVE Valeur189E tal 7cm ,Blu 38 Donna, EU Mustang 1160 602, Stivaletti Donna, 38 (820 Navy ,Byblos Baby Sandalo, Marrone Pinterest Ash, Ash ash and Ash scarpeBrian Atwood Blush Sling Back Back Sling Platform d8af9b ,BURBERRY DONNA SCARPA SANDALO ZEPPA CASUAL TEMPO LIBERO ART. 3860692 Brian Atwood Fontanne Heels CALZATURA PITONE DONNA MOCASSINO TRIVER FLIGHT PITONE CALZATURA ,Biondini in Stiefel & Stiefeletten ,Nero Platform High Heels, Nero Pleaser scarpe & Stivali 7 63,Caprice Nuovo Misura 6 99.00 NUOVI Nuovo Caprice di Zecca db7200 ,Brunello Borchiato Cucinelli pelle Marrone Borchiato Brunello CALZATURA DONNA MOCASSINO L'ANGOLO PELLE NERO L'ANGOLO 0539 ,Candice Cooper ROCK BOARD 01 basse rosé sabbia Acquista Bottines MINELLI daim marron US taille 39 US marron 7.5 4b3a30 ,Borse a mano Furla Multicoloregrigio In pelle ycGU6hK1 Comoda E Calzatura Donna Rosso Hogan Donna Scarpa Scarpe da Ginnastica Interactive 216.32,BX219 J. Pelle BREITLIN Scarpe Uomo in Pelle J. Nera Eleganti EU 44 ,Bottega Burnt Veneta Strappy Zip Back Burnt Bottega arancia Sandalo ,Calzature famose Reebok Classic FURYLITE SOLE Scarpe da Ginnastica Bianco ,

Bari, dicembre 2013. L’ ispettore della Squadra Mobile Gregorio Gerri Esposito, bello e impossibile, svagato e presuntuoso, vive un esilio autoimposto. È nato e cresciuto a Napoli, prima in un campo zingari, presto abbandonato dai genitori (madre scomparsa dopo avergli detto “aspettami” sotto la pioggia), poi in un collegio orfanatrofio gestito da due persone brave, il prete di strada don Mimì e la suora laica Adelina, ormai morti. Si sente ovunque fuori posto, senza legami e senza senso. Abita solo, frequenta varie donne con affetto, senza riuscire a stringere amori duraturi: non con la bellissima collega romana Sara Coen (la relazione ha lasciato a entrambi un reciproco rifugio, ma ormai bisticciano sempre), non con la splendida prostituta nigeriana Milly (o Jamilah o Emily o Emilie, lei ormai non lo fa pagare, ma ha un figlio in istituto e ben altro cui pensare per sopravvivere), non con la minorenne Lavinia (sono lontani e probabilmente è meglio vi restino); né con altre cui piace o che lo attirano. Proprio la notte di San Nicola arriva sulla scena di un delitto nella città vecchia: la giovane Caterina Ketty Camarda è stata uccisa da più mani (in tempi successivi), dopo aver fatto l’amore consenziente e aver subito più di un’aggressione; era incinta e aveva due figli (che trovano chiusi nella cassapanca). Entra subito in intensa relazione con la più grande, Jennifer (cinque anni), che gli confida chi è stato, il padre Nicola, biondo alto e con gli occhi azzurri, pessimo compagno della madre (non il nuovo fidanzato Pasquale) e si fa promettere che se lo prende lo uccide. Aleggiano tutt’intorno una selva di personaggi (e rispettive famiglie): soprattutto padre e fratello di Ketty, madre fratello sorella padre di Nicola, e l’antipatico giovane pm milanese incaricato di seguire il caso insieme al vicequestore aggiunto Alfredo Marinetti, capo e padre putativo di Gerri alla terza sezione…

L’archeologa e storica dell’arte pugliese Giorgia Lepore prosegue con successo la bella serie in terza persona (quasi fissa) sul suo inquieto Gerri, sempre sospeso fra passato e presente, infanzia zingara o sola e bimbi incontrati in affanno ora. Per ragioni diverse, ha frequenti dolori a spalla, gamba, testa, e sente spesso pure i dolori degli altri; a volta risulta odioso scocciato nervoso assente, altre volte calmo paziente comprensivo suadente. Gerri si porta dietro confusamente tutto del suo passato, spesso attraverso sogni, flashback, analogie. Ogni altro personaggio (seriale oppure occasionale) risulta comprimario. Eppure, continuiamo a non sapere tutto di lui: intuiamo zone d’ombra, vuoti, buchi neri (che sono in parte nel passato di ciascuno). Non solo le indagini ma l’insieme delle sue relazioni sociali (con o senza parole) affondano lontano nel tempo e debbono risultare funzionali a un percorso di presa di coscienza e di messa a fuoco di tutto ciò che lo incatena all’infanzia. Non a caso cerca di fissare quanto più possibile su carta, affronta ogni caso arrovellandosi su complicati schematici appunti, chi dove come quando perché, disegni simboli nomi lettere asterischi frecce riquadri, colori ed evidenziazioni varie. E la narrazione noir non prevede mai azioni in diretta, gialle o hard-boiled che siano: quando sta per accadere qualcosa passiamo al momento in cui qualcuno (lui in genere) lo ripensa o lo narra, dopo. Si tratta, dunque, di storie (volutamente) circonvolute. Intrattenimento molto godibile per lettori assorti e accorti, non distratti da enogastronomia e consumi dominanti. Gerri odia il pesce, ha in libreria tanti volumi sui rom e ascolta tutto Vinicio Capossela. Il titolo deriva da un proverbio arabo, “le nuvole sono una promessa. L’adempimento è la pioggia”, accompagnato ovviamente (nella dedica) dal capolavoro di Dürrenmatt, appunto sulla promessa (difficile da mantenere).

Nero is is Nero back M O R E   B E T T E R 0e8ad1